Raul Gabriel Via Crucis, Sinopie

Dal Testo di Francesco Tedeschi per Caro Cardo, Raul Gabriel 2014, Museo della Porziuncola, Santa Maria degli Angeli , Assisi.

“…La sua interpretazione della Via Crucis può valere per un museo o per un luogo di preghiera, ma è la sua sostanza di opera compiuta in sé, di percorso del segno, della forma, nella partecipazione di una memoria e di una traccia di racconto, che vale a qualificarne la ragion d’essere, la qualità pittorica e, perché no, poetica. Questo vale per il soggetto che maggiormente si presta a interpretare l’ambiguità o il punto d’incontro di cui si diceva all’inizio, e che può essere dimostrato anche pensando a quella che forse è la più bella e profonda realizzazione del Novecento sul tema delle “Stazioni della Croce” – come le ha volute chiamare l’artista – realizzata da Barnett Newman, tra il 1958 e il 1966 e ora nella National Gallery di Washington, in uno spazio per esse appositamente costruito. Ma tale osservazione riguarda anche le altre opere di Raul Gabriel di autonoma concezione, tutte affini a tali tematiche, realizzate in questi mesi, tra cui Memento o Big White sono una ulteriore e potente applicazione. Opere che hanno forza propria, pur riproponendo, in altro modo e su altro piano, quel conflitto che Gabriel ha sempre vissuto e rappresentato, fra la memoria dell’immagine e la sua sublimazione, fra la profondità della ferita nella quale la sua indagine affonda e la luce alla quale aspira.”

Francesco Tedeschi

* Francesco Tedeschi è professore associato di Storia dell’arte contemporanea nell’Università Cattolica del Sacro
Cuore. Le sue principali aree di ricerca riguardano la scultura dell’Ottocento e del Novecento, le avanguardie storiche,
le relazioni tra arte italiana e americana nel secondo dopoguerra. Ha curato mostre e realizzato saggi e monografie su
artisti del secondo Novecento. Ha coordinato la catalogazione delle opere del Novecento di Intesa Sanpaolo e la loro
presentazione nelle Gallerie d’Italia di Piazza della Scala a Milano. Tra le sue pubblicazioni: La Scuola di New York.
Origini, vicende e protagonisti e Il mondo ridisegnato. Arte e geografia nella contemporaneità (edite da Vita & Pensiero,
Milano, 2004 e 2011), e Diario critico bisestile dell’anno 2000 (Campanotto, Udine, 2012).

Avvenire 09 10 2014 Raul Gabriel Via Crucis sala Lucio Fontana from Raul Gabriel

Raul gabriel opere in San Giuseppe, Piazza della Loggia articolo Avvenire di Alessandro Beltrami 13 marzo 2014 from Raul Gabriel